Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Così cala la prescrizione impropria

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin



Maschile Numero di messaggi : 570
Località : M.S.F.I.
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioTitolo: Così cala la prescrizione impropria   Gio Giu 04, 2009 12:22 am

L'esperienza francese dimostra che è possibile diminuire il consumo di antibiotici, riducendone l'impiego non necessario

La Francia, che fino al 2001 aveva il primato europeo per l'utilizzo di antibiotici, l'ha ora ridotto di oltre il 25 % grazie a una campagna informativa quinquennale (2002-2007) organizzata dalle Casse malattia. A illustrarne il successo è un editoriale della rivista PLoS (The Public Librairy of Science), firmato dall'infettivologo Stephan Harbath, che accompagna la pubblicazione dello studio sull'impatto dell'iniziativa francese. Il calo del consumo di antibiotici è stato evidente in tutte le Regioni e per tutte le fasce d'età, arrivando a oltre il 30% nei piccoli sotto i sei anni. L'obiettivo fissato dal ministero della Sanità d'oltralpe, il 25% è stato quindi superato. Lo studio, coordinato da Didier Guillemot, direttore dell'unità di farmaco-epiemiologia e malattie infettive dell'Istituto Pasteur di Parigi, ha misurato il successo della campagna francese per l'uso appropriato di antibiotici analizzando oltre 450 milioni di prescrizioni individuali. I tre obiettivi della campagna erano: sensibilizzare la popolazione, mettere a disposizione test rapidi per le angine da streptococco (che necessitano senza dubbio di antibiotici) e, infine, realizzare un'azione mirata ai medici prescrittori. Lo studio, però, non è arrivato a definire chiaramente quali siano state le misure più efficaci, applicabili in altri Paesi poiché "il successo di una campagna dipende da numerosi fattori socioculturali". La Francia comunque resta "un esempio da seguire" perché ha provato che un'azione su più fronti può ridurre significativamente le prescrizioni improprie. Nel Regno Unito, per esempio, il consumo dei questi farmaci si è ridotto, sia pure del 5,8%, dopo due sole campagne invernali condotte nel 2004 e nel 2005. Inoltre, secondo gli autori, queste forme di sensibilizzazione convengono economicamente. L'iniziativa francese è costata parecchio - 500 milioni di euro - ma è un costo di gran lunga inferiore ai risparmi ottenuti con la riduzione dello spreco e, soprattutto, delle resistenze batteriche.

Fonte: Farmacista33, 4 giugno 2009
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento
 
Così cala la prescrizione impropria
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Nuove norme prescrizione FKT Campania
» prescrizione alprostadil (Caverject)
» ultime sulla prescrizione elettronica in Trentino
» "Grazie a chi ha fermato il disastro Sistri: così ha difeso 360mila imprese italiane"
» Perchè così tante donne continuano ad assumere la pillola?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione pubblica :: Area sanitaria-
Andare verso: