Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Ipertensione da camice bianco, rischi per 1 su 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin



Maschile Numero di messaggi : 570
Località : M.S.F.I.
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioOggetto: Ipertensione da camice bianco, rischi per 1 su 3   Lun Giu 15, 2009 11:10 pm

Occhio all'ipertensione da camice bianco: quella che si manifesta mentre ci si fa misurare la pressione nello studio del medico, mentre poi a casa i valori sono normali. Non è sempre un falso allarme come si crede. Questo problema - denunciato da 15 italiani su cento - non è sempre da trascurare, perché un terzo di questi pazienti soffre davvero di ipertensione. E' quanto emerge dal 19esimo Congresso della Società europea dell'ipertensione (ESH) a Milano. A indagare meglio sul fenomeno è una parte dello studio 'Pamela', condotta in dieci Centri su 2.000 persone in tutta la Brianza, sotto il coordinamento di Giuseppe Mancia, presidente del Congresso. Finora questa strana ipertensione 'a singhiozzo' era attribuita all'emozione che il paziente prova quando si trova davanti al medico: ne teme il responso e quindi si agita. "Purtroppo - dice Mancia - lo studio ha dimostrato che la pressione alta da camice bianco non è da sottovalutare. A distanza di dieci anni, infatti, i pazienti che si emozionano e vedono salire la pressione arteriosa davanti al medico rischiano tre volte più di un soggetto normoteso diventare ipertesi". Secondo i dati disponibili, l'ipertensione clinica isolata (altro nome del fenomeno) si riscontra nel 15% della popolazione generale ed è responsabile "di una percentuale non trascurabile di casi - circa un terzo - di ipertensione". Inoltre, se sembra che nei pazienti che si impressionano alla vista del medico il rischio cardiovascolare sia minore rispetto ai 'veri' ipertesi, diversi studi hanno evidenziato che la condizione si associa alla presenza di danno d'organo e ad alterazioni metaboliche. Questo suggerisce che si possa trattare di una condizione non completamente innocente sotto il profilo clinico. Una volta fatta la diagnosi, ricordano gli esperti, è necessario valutare la presenza di fattori di rischio metabolici e di danno d'organo.

Fonte: DoctorNews, 16 giugno 2009
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento
 
Ipertensione da camice bianco, rischi per 1 su 3
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Documento di Valutazione Rischi Aziendali
» esenzione ticket ipertensione arteriosa
» importante!!!leggete!
» ...a proposito di Query
» superamento limiti operazioni recupero r4

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione pubblica :: Area sanitaria-
Andare verso: