Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Indagine del Senato su falsi ed e-commerce

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin



Maschile Numero di messaggi : 570
Località : M.S.F.I.
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioTitolo: Indagine del Senato su falsi ed e-commerce   Gio Lug 30, 2009 9:36 am

D'Ambrosio Lettieri (PdL): "Farmaci su Internet e circuiti paralleli, dall'audizione della Guardia di Finanza una conferma del rischio". Tra le realtà messe in luce dalle investigazioni delle Fiamme Gialle, sostanze dopanti nelle palestre, cosmetici proibiti nei centri estetici e, su tutti, il traffico di medicinali contraffatti e vietati su Internet

"Una conferma importante e autorevole, che deve portarci ad accelerare i tempi per predisporre adeguate misure di contrasto a un fenomeno che rischia di produrre danni incalcolabili alla pubblica salute". Così Luigi d'Ambrosio Lettieri, segretario della Commissione Igiene e sanità del Senato e relatore dell'indagine conoscitiva sul fenomeno della contraffazione e dell'e-commerce farmaceutico che la stessa Commissione sta conducendo, ha commentato l'audizione svolta dal generale Giuseppe Vicanolo, capo del III Reparto operazioni del Comando generale della Guardia di Finanza. L'alto ufficiale, in effetti, ha confermato la crescita esponenziale del fenomeno della contraffazione negli ultimi anni, precisando però che, almeno per quanto riguarda i farmaci, il problema è fortunatamente arginato dall'efficacia preventiva del nostro sistema sanitario, dove la tracciabilità dei farmaci permette di seguire l'intero percorso di un medicinale e la gratuità delle cure e la rete delle farmacie limitano drasticamente i motivi di ricorso al mercato illegale. "Dall'audizione della Guardia di Finanza, tuttavia, sono venuti elementi di forte preoccupazione" informa d'Ambrosio Lettieri "come la diffusione di traffici illeciti di medicinali in mercati paralleli. Il gen. Vicanolo ha fatto esplicito riferimento ai centri estetici, alle palestre e ai pro-shop, dove circolano soprattutto medicinali del tipo lifestyle saving. Ma il canale più insidioso è costituito da Internet, nuova frontiera di ogni forma di contraffazione, farmaci inclusi." "In materia di attività di contrasto al fenomeno" ha detto ancora il segretario della 12ma Commissione "la Guardia di Finanza ritiene molto positiva ed efficace l'approvazione del disegno di legge di iniziativa governativa 1195 B per lo sviluppo e l'internazionalizzazione delle imprese, avvenuta lo scorso 9 luglio: le modifiche alla disciplina penale e processuale in materia di lotta alla contraffazione segnano infatti una svolta di sistema ai fini del rafforzamento degli strumenti investigativi e delle strategie di aggressione alla criminalità che prospera in questo comparto. Sulla stessa falsariga, al termine dell'indagine conoscitiva che stiamo conducendo, la Commissione Igiene e sanità predisporrà adeguate proposte per misure specificamente dedicate a contrastare le distorsioni dell'e-commerce farmaceutico e la contraffazione dei farmaci".

Fonte: Farmacista33, 30 luglio 2009
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento
 
Indagine del Senato su falsi ed e-commerce
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Utenti con doppio account /dati falsi (nome, e-mail etc) o VULVODINIA.INFO
» Falsi miti e sfondoni sulla fertilità
» PERCORSO DI STUDIO E INDAGINE SUGLI ERRORI ORTOGRAFICI
» Bonifiche e piani scavo falsi
» Iscrizione all'Albo per Sito e-commerce di AEE, deve essere effettuata?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione pubblica :: Area sanitaria-
Andare verso: