Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  Accedi  

Condividere | 
 

 Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioOggetto: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Dom Set 06, 2009 2:14 pm

Sembra sia stato fatto un accordo commerciale tra Teva e Federfarmaco che penalizza e strozza le farmacie socie di cooperative, obbligandole anche a propria insaputa ad acquistare i farmaci "generici Teva" solo attraverso Federfarmaco, vanificando di fatto la possibilità di avere quello sconto, 41,35 che solo un acquisto diretto in azienda può essere concesso infarmacia.

Ricordo che a seguito il Decreto " Abruzzo" trasformato successivamente in legge, solo l'azienda, in questo caso la TEVA può effettuare lo sconto del 41,35 alla farmacia, mentre grossista e cooperativa possono arrivare ad un massimo del 34,70.
E' tassativamente proibito superare queste percentuali di sconto e le penali non sono certo una passeggiata se si considera che si arriva anche alla chiusura temporanea della farmacia ed ad una fortissimaammenda per l'Azienda che supera tali sconti.

Al fine di trarne Voi le dovute conclusioni, vi espongo i fatti, tutti documentabili attraverso Copia Commissioni, Documenti di trasporto, Fatture e lettere inviate con R.R. di cui ad oggi non è stato dato riscontro, e che sono adisposizione delle Autorità competenti che volessero indagare se dovessero individuare eventuali illeciti.

Qualche mese fà, dopo l'emanazione del D.L. " Abruzzo" che ha inserito all'interno precisi riferimenti sui farmaci generici, annullavo un ordine al collaboratore di Federfarmaco poichè lo sconto che mi effettuava, del 34,70 come previsto dalla normativa, non poteva certo essere appetibile, lo fanno tutti i grossisti e senza dover caricare le scorte di magazzino.
Ero invece interessato al 41,35 facendo l'ordine direttamente in Azienda, poichè la differenza del 6,65 è notevole

Alcuni giorni dopo, contattato da un collaboratore di Teva, provvedevo ad effettuare un ordine DIRETTO con lo sconto del 41,35, nel pieno rispetto della normativa.

Trascorsi i tempi tecnici per processare l'ordine ed inviare la merce, la farmacia riceveva i farmaci pattuiti con regolare D.d.T.
Il mazziniere, pur avendo notato che il D.d.T. proveniva dalla Cooperativa, trovando corrispondenza tra le quantità in ordine e i farmaci ricevuti,provvedea a caricarli ed immetterli nel circuito per la dispensazione.

Solo successivamente, al carico delle fattura, il Titolare della farmacia si accorgeva che lo sconto non era del 41,35 come concordato, ma del 34,70 e che l'ordine era stato inltrato da FEDERFARMACO.

Ci si è subito attivati per chiedere spiegazioni telefoniche convinti di un disguido ma: la cooperativa rispondeva che Lei aveva ricevuto l'ordine da Federfarmaco e la collaboratrice di Teva rispondeva che aveva inoltrato l'ordine direttamente a Teva e non in Federfarmaco.

A questo punto, concordi con il Titolare della farmacia, si provvedeva ad inviare una Raccomandata con R.R. a TEVA per richiesta di chiarimenti ed adeguamento dello sconto pattuito, a cui ad oggi la farmacia non ha avuto riscontro, ed una raccomandata R.R. alla Cooperativa per bloccare il pagamento di un ordine mai effettuato.

L'unica risposta avuta èstata telefonica da parte di un " Dirigente" della Cooperativa è stata: esiste un accordo tra Federfarmaco e Teva per cui tutte le farmacie SOCIE DELLE COOPERATIVE che fanno parte di FEDERFARMACO in Italia non possono fare ordini diretti ma solo attraverso FEDERFARMACO ed allo sconto del 34,70, perdendo il 6,65 che ovviamente và a favore di Federfarmaco.
La soluzione proposta dalla cooperativa è stata di far rientrare i farmaci e chiudere la partita, cosa impossibile perchè nel frattempo i farmaci sono stati tutti esitati.

Questi sono i fatti, adesso le considerazioni.

Con quale diritto Federafarmaco e cooperative hanno hanno stipulato un acccordo con TEVA, PENALIZZANTE per i Titolari di farmacie socie senza il relativo consenso?

Quali e quante sono le Cooperative che hanno aderito a questa operazione?

Sono stati informati tutti i Soci?

Sono stati informati che avrebbero perduto il 6,65%

Perchè le Cooperative e FEDERFARMACO che avrebbero la funzione di aggregare e tutelare i margini delle farmacie loro associate, ultimamente ridotti ad i minimi termini, hanno deciso di incamerarsi ben un 6,65% sul fatturato generici TEVA fascia A?

Cosa e chi devono pagare con questi sodi sottratti ad i farmacisti soci?

Federfarma è a conoscenza di queste cose? e se si, quale è la sua posizione e che genere di interventi intende adottare?

Attenzione signori farmacisti, non lasciatevi abbindolare dalle proposte che vi fanno per ottenere certi sconti anche attraverso una testata giornalistica di categoria, non posso documentarle con prove certe perchè dovrei fare in modo che una farmacia aderisse, mettendola a rischio delle forti sanzioni previste dalla normativa, ma il meccanismo lo conoscete in quasi tutta l'Italia.

Ricordatevi che mediaticamente siete stati ingiustamente accusati di TRUFFA e di essere TRUFFATORI, state per pagare una penale SALATISSIMA, 1,4% del Vostro fatturato SSN e Federfarma non si è preoccupata di difendervi denunciando il denigratore.

Oggi se aderite a certe proposte, pensando di essere furbi e più bravi, la stessa persona avrà tutto il diritto di denunciarvi senza preoccuparsi di ricevere una querela, cosa allora doverosa per tutelare l'immagine della farmacia, e per di più rischiate la chiusura della farmacia.

Ettore Lembo


Ultima modifica di ettore il Ven Set 11, 2009 12:57 pm, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
fusarpoli
Farmacista M.S.F.I.


Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 16.04.08

MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Gio Set 10, 2009 12:18 pm

Perchè è stato cancellato il topic di Alessandro su Puntoeffe ?
Ciao Annalisa
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Darimar
Farmacista M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 47
Età : 40
Località : Pordenone
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Gio Set 10, 2009 2:03 pm

fusarpoli ha scritto:
Perchè è stato cancellato il topic di Alessandro su Puntoeffe ?

Sto indagando Neutral
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/farmacia
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Ven Set 11, 2009 12:59 pm

Credo che il topic sia stato censurato.
Mi dispiace,oltre ad essere un fatto gravissimo.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
il conte



Numero di messaggi : 2
Data d'iscrizione : 09.02.09

MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Ven Set 11, 2009 2:36 pm

Egr.Ettore,dando per corrette le sue "acquisizioni",invece che scrivere:

"""e che sono adisposizione delle Autorità competenti che volessero indagare se dovessero individuare eventuali illeciti.""""

Faccia lei la segnalazione alle autorità competenti,(che non leggono questo forum).

Sa da noi c'è un detto: tiro el sasso e scondo ea man (traduzione tiro il sasso,ma nascondo la mano).
Abbia il coraggio di portare a termine quanto da Lei denunciato.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Ven Set 11, 2009 7:16 pm

Non tiro il sasso e nascondo la mano, altrimenti non mi sarei firmato con nome e cognome, e non avrei dato così precise indicazioni ma mi sarei limitato a raccontare una storiella.
Se la, o le Farmacie intendono fare un esposto alle autorità competenti, questo non credo debba essere reso pubblico.

E'importante invece mettere in guardia i Farmacisti di quello che stà accadendo e che potrebbe avere delle gravi ripercussioni sulla Loro Azienda.

Poi chi vuole, tragga le proprie conclusioni ed agisca secondo coscienza, autorità comprese.

Questo forum è visitato anche da loro.

P.S. Invito tutti i farmacisti a conservare gelosamente i documenti inerenti la questione, copia commissione ecc.

Potrebbero sempre servire.

Ettore
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Gio Set 17, 2009 2:46 pm

Al fine di tenervi informati sull'evoluzione della situazione, ad oggi NESSUNO ha richiesto prove documentali di quanto ho affermato, ne sono pervenute soluzioni che possano far ritenere una inversione concreta di rotta o spiegazioni di alcun genere.
Ricordo che sono state inviate delle raccomandate R.R. cui non è stata data nessuna risposta, i canonici 30g.g. sono abbondantemente trascorsi.

L'unica cosa è il fatto che tutti tengono a tenere nascosto ed in silenzio quanto accaduto,per di più utilizzando anche la censura.

Ne Federfarmaco, ne Teva, ne le cooperative ma anche una testata giornalistica informata dei fatti primadelle ferie etive, si sono fatti vivi, ritenendo forse che è meglio tacere e continuare a spremere gli ignari farmacisti, ma di questo mi accerterò nei prossimi giorni.

Facciamoci restituireil maltolto, Federfarma dovè?
Chi ed in che modo pagherà il 6,65% indebitamente sottratto??????

Credo che ne vedremo delle belle.

Ettore
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Mer Set 23, 2009 11:19 am

Continua il silenzio da parte di Teva e Federfarmaco, ma anche la censura di una testata giornalistica di categoria che avrebbe dovuto pubblicare un chiarimento.
Credo che la verità risieda nel fatto che non si voglia diffondere la notizia, e si cerchi in tutti i modi di far si che i farmacisti non vengano informati di quelo che stà accadendo.
Anche Federfarma tace sul problema, e questo è ancor più grave.
Forse è il caso di far diventare più eclatante la notizia??????
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Dom Set 27, 2009 12:21 pm

Riporto testualmente quanto pubblicato nel forum di PuntoEffe da parte dell SuoAmministratore-

Riceviamo da FederFARMACO e volentieri pubblichiamo:

Con riferimento a quanto apparso in questi ultimi giorni in merito alle condizioni commerciali di vendita dei farmaci Teva in classe A, FederFARMACO desidera precisare che gli stessi sono ceduti alla Farmacia alle condizioni di sconto previste nel decreto legge n. 39 del 28 aprile 2009, convertito in legge n. 77 del 24 giugno 2009 ( pubbl GU 147 del 27 giugno 2009).
Teva ha inoltre stabilito che, pur in assenza di indicazioni precise da parte del legislatore, le vendite effettuate direttamente alla Farmacia dall’azienda stessa, o da altri concessionari da Teva incaricati, verranno fatturate ad uno sconto massimo del 41,35% netto iva.
Per ulteriori informazioni o chiarimenti è possibile rivolgersi a: info@federfarmaco.it

Milano, 21 Settembre 2009
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Dom Set 27, 2009 12:22 pm

Risposta data da me.

La comunicazione data da Teva e Federfamaco, attraverso PuntoEffe, è certamente in linea con quanto previsto dalla normativa: decreto legge n. 39 del 28 aprile 2009, convertito in legge n. 77 del 24 giugno 2009
(pubblicata in GU 147 del 27 giugno 2009)
Tuttavia non risponde in nessuna parte al quesito posto che lascia intendere come sia probabile un accordo, fortemente penalizzante per i titolari di farmacie socie di cooperative, le quali loro malgrado devono cedere obbligatoriamente e per legge, ben il 6,65% a Federfarmaco.
Come ben si evince dal sito del M.S.F.I.

http://msfi.forumattivo.com/l-arena-f2/teva-e-federfarmaco-accordo-capestro-per-i-soci-di-cooperative-t246.htm

La descrizione dei fatti,così come si legge nel sito, è supportata da prove che sono a disposizione delle autorità competenti.
Aggiungo in oltre che ad oggi non è pervenuta alla farmacia NESSUNA risposta alle raccomandate inviate con R.R. che dessero un reale e concreto chiarimento di quanto è avvenuto, cioè, che nonostante l'ordine sia stato fatto al RAPPRESENTANTE DIRETTO di Teva, dopo che la farmacia si era rifiutata di agire attraveso Federfarmaco, la fatturazione della merce non avveniva da TEVA ma dalla Cooperativa e Federfarmaco, con la riduzione di sconto del 6,65% come previsto dalla normativa vigente.
Il tutto, sembra sconfessare la seconda parte di quanto pubblicato da Puntoeffe che asserisce che Teva effettua uno sconto del 41,35% per vendite dirette o attraverso concessionari da essa incaricati, salvo che Federrfarmaco non sia un concessionario, per cui giustissimo lo sconto del 34,70%, ma inspiegabile il fatto che Teva abbia fatto fatturare un proprio ordine ad uno sconto diverso da quello che solo direttamente può effettuare per legge( 41,35%).

Questi sono i fatti, per una corretta informazione a tutte le farmacie.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Lun Ott 26, 2009 1:44 pm

Da Farmacia New del 9 ottobre 2009
Bouty Healthcare: siglato accordo commerciale con Teva Pharma Italia

Bouty Spa, società interamente partecipata da Bouty Healthcare ha siglato con Teva Pharma Italia, società farmaceutica leader nel mercato del farmaco generico, un accordo commerciale della durata di 3 anni per la distribuzione dei farmaci generici SU UN TARGET DI CLIENTI SPECIFICI.
Bouty Healthcare prevede di realizzare dal su detto contratto, che ha una operatività immediata, circa 400 mila € in termini di EBITDA per ognuno degli anni di durata dell'accordo.

CONSIDERAZIONI:

Cosa vuol dire Target di clienti specifici?
Mi sembra che in maniera occulta si corra ad i ripari su quanto precedentemente denunciato.
In ogni caso sembra evidente che Teva e Federfarmaco intendano penalizzare i soci delle cooperative obbligandoli a riversare a Federfarmaco il 6,65% del fatturato a Federfarmaco, con il consenso della normativa.
Sarebbe opportuno avvisare oltre che la Magistratura anche l'Antitrust?
Che ne dite?
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   Mer Nov 25, 2009 12:06 pm

Quando ho lanciato la denuncia sul sito del movimento , sapevo che prima o poi sarebbe accaduto qualche cosa.
E' inaudito che si sia fatta passare senza reagire una legge illogica, e per di più senza l'intervento dell'antistrast, il quale si preoccupa solo di ridurre i margini alle farmacie e solo ad esse.
L'assurdità maggiore è che molti "furbetti" ritenevano, e lo ritengono ancora, che il trovare dei sistemi relativamente complessi, li avrebbe messo al riparo dall'essere scoperti nell'agirare la legge.
Sono assolutamete convinto che la legge,voluta dal "Rossi" di turno, non solo è anticostituzionale,ma addirittura contro ogni logica sia economica che razionale.
Tuttavia, perquanto assurda, maldestra, illogica, anticostituzionale,ecc. è una legge e come tale và applcata.
Rifletta bene chi ha accettato, e si prodighi a farla abbrogare.
Ritengo, e se vi fosse qualche legale mi supporti, che le offerte proposte da alcune aziende, con l'approvazione di intermediari vari, che non sono distributori ma grossisti a tutti gli effetti, per agirare la legge ed aumentare gli sconti massimi previsti, costituisca anche il reato di " Istigazione a delinquere".
Certo, ho cercato di mettere in guardia la categoria affinchè non si cadessein questa trappola,mail risultato è stato quello di" Censurarmi" mettermi a tacere, magari consderarmi un " rompiscatole".
Idealmente si può pensare che chi ha cercato di zittirela cosa sia connivente.
Assurdo che ad oggi TEVA e FEDERFARMACO ancora non si siano DEGNATI di dare risposta a quanto è stato denunciato.
I farmacisti, Pagano il 6,65 che Federfarmaco si trattiene, con il beneplacito della legge, e per di più.......
I farmacisti pagheranno anche le conseguenze per aver infranto la legge.
Evidentemente i farmacisti gradiscono essere additati come truffatori.
Come riportato dal titolo del Corriere Fiorentino.

http://media.mimesi.com/cacheServer/servlet/CNgetCrop?date=20091121&idArticle=113688852&idArchive=10784&newspaperName=Corriere
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative   

Tornare in alto Andare in basso
 
Teva e Federfarmaco; Accordo capestro per i Soci di Cooperative
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Sanzioni rifiuti a tutti i soci di una S.N.C.?
» U.L.A. E SOCI LAVORATORI
» soci e dipendenti
» accordo con ditta
» accordo multilaterale M287

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione pubblica :: L'"Arena"-
Andare verso: