Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Le farmacie fanno la loro parte

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin



Maschile Numero di messaggi : 570
Località : M.S.F.I.
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioTitolo: Le farmacie fanno la loro parte   Mar Nov 10, 2009 6:14 pm

A fronte delle difficoltà riscontrate nella distribuzione a livello regionale del vaccino contro l'influenza pandemica, vanno segnalate due iniziative attuate in Sardegna e nel Lazio. "Al fine di garantire la tempestiva fornitura dei vaccini per l'influenza h1n1 alle 8 ASL dell'isola" si legge in un comunicato "la CO.SA.FA.CA., unica Cooperativa di proprietà dei titolari di farmacie della Sardegna, ha messo gratuitamente a disposizione dell'Assessorato Regionale dell'Igiene e Sanità le proprie strutture logistiche e le capacità organizzative nell'ambito della distribuzione". La Cooperativa, prosegue il comunicato, "visto lo stato di necessità, ha garantito l'apertura del Magazzino di Cagliari, la presa in carico dei vaccini e la gestione della loro distribuzione anche durante le giornate festive, assicurando la presenza costante di personale qualificato e l'utilizzo di vetture dedicate, non previste dall'organizzazione ordinaria e predisposte a garantire la tutela della catena del freddo". Ad oggi sono state effettuate n° 3 consegne alle ASL sarde attraverso il Magazzino COSAFACA di Cagliari nelle giornate di domenica 18 ottobre, venerdì 30 ottobre e domenica 8 novembre. Nel Lazio è stata Federfarma, per voce del presidente Franco caprino, a dare la disponibilità delle 1450 farmacie della regione a distribuire gratuitamente il vaccino, in accordo con i medici di famiglia e la FIMMG e solo su presentazione di ricetta medica che attesti la necessità del paziente a sottoporsi alla profilassi antinfluenzale.

Fonte: Farmacista33, 10 novembre 2009
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioTitolo: Re: Le farmacie fanno la loro parte   Mer Nov 11, 2009 3:51 pm

Comunicato Stampa
Federfarma Lazio

Considerando la grave situazione che si configura come un’emergenza sanitaria particolarmente rilevante in alcune Regioni come il Lazio, le farmacie offrono la loro totale disponibilità a distribuire, gratuitamente, in accordo con i medici di famiglia e la FIMMG e solo su presentazione di ricetta medica che attesti la necessità del paziente a sottoporsi alla profilassi antinfluenzale, i vaccini per l’influenza AH1N1.
Le 1450 farmacie del Lazio sono ubicate in modo capillare su tutto il territorio regionale, nei grandi centri urbani, così come nelle piccole comunità montane e sono a disposizione della cittadinanza collaborando con i medici e con le Istituzioni per far fronte alla attuale difficile situazione al fine di prevenire, tramite la distribuzione in tempi brevissimi del vaccino a tutti gli aventi diritto, l’ulteriore diffusione del virus a tutela della salute pubblica e per evitare ulteriori e gravi problemi ai cittadini.

Il PRESIDENTE
DR. FRANCO CAPRINO
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioTitolo: Re: Le farmacie fanno la loro parte   Mer Nov 11, 2009 3:54 pm

La risposta della regione Lazio non ha tardato ad arrivare.

Nessuna distribuzione vaccino in farmacie laziali
"Non è prevista la distribuzione del vaccino per l'influenza A nelle farmacie perché il farmaco arriva contingentato e destinato alla vaccinazione di categorie a rischio". Dunque "non è prevista la sua distribuzione in altre forme. La vaccinazione è in corso secondo le indicazioni ministeriali che non prevedono una distribuzione di questo tipo". Lo ha precisato in una nota la Regione Lazio, riguardo alla distribuzione del vaccino contro l'influenza A/H1N1. "Sono in campo, per la seconda fase che prevede l'inizio della copertura per gli adulti a rischio - prosegue la nota - i medici di famiglia, i pediatri, i centri vaccinali e i centri di riferimento. È una rete vasta che sta facendo il suo lavoro (la Asl RmD ha già distribuito 5.000 vaccini ai medici di famiglia e la Asl di Rieti 1.200) e che lo farà ancora di più i prossimi giorni, quando arriveranno gli altri quantitativi di vaccino". "Tra l'11 e il 18 novembre - conclude la Regione-, come indica una nota del ministero della Salute, arriveranno 60.000 dosi di vaccino e altre 55.000 dal 20 novembre. Si tratta di procedure note, è quindi opportuno evitare di diffondere messaggi contrastanti, affinché non si crei confusione tra i cittadini".

Fonte Farmacista 33 del 11 novembre 2009
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioTitolo: Re: Le farmacie fanno la loro parte   Mer Nov 11, 2009 3:56 pm

Lettera inviata a tutti i Presidenti ed alle Farmacie.

M.S.F.I. - Importante e strategica azione sindacale di Federfarma Lazio -

Gentili Presidenti,
Spettabili Farmacisti,
Desidero segnalarVi l’importante azione sindacale, rilevata attraverso gli organi di stampa, effettuata da Federfarma Lazio, visibile sul sito del nostro Movimento.

www.MSFI.it

oppure:

http://darimar.altervista.org/movimento/

Non possiamo che apprezzare questa iniziativa che pone la farmacia come unico e valido riferimento al cittadino per la distribuzione del farmaco; confermato dal fatto che sempre più persone si rivolgono in farmacia per avere informazioni e consigli in merito alla vaccinazione antinfluenzale.

L’aver messo a disposizione gratuitamente i propri associati per la distribuzione del vaccino avvalora la primaria posizione della farmacia come principale presidio sanitario per i cittadini, in considerazione della necessità di una auspicabile rapida distribuzione capillare delle scorte giacenti presso le Regioni che, come denunciato dai Mass media, mal vengono gestite.

Stigmatizziamo il diniego della Regione Lazio, notizia pubblicata oggi su “Farmacista 33”, che declina l'utilizzo delle farmacie per la distribuzione del vaccino ai cittadini.

Non comprendiamo il motivo per cui Federfarma Nazionale non abbia accolto ed appoggiato questa azione di rilievo sindacale.

Per una corretta informazione e per creare un dialogo costruttivo, vi invitiamo ad inoltrare questa mail ad i vostri associati.

Distinti Saluti
Ettore Lembo
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
Darimar
Farmacista M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 47
Età : 41
Località : Pordenone
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioTitolo: Re: Le farmacie fanno la loro parte   Mer Nov 11, 2009 5:48 pm

ROMA "Rifiutare la nostra offerta puo' complicare le cose, sicuramente rimarranno scorte di vaccino inutilizzate, perché le persone, soprattutto i malati con patologie croniche, piuttosto che muoversi preferiscono rifiutare il vaccino. Si vedra' quello che succedera'. In ogni modo sono scelte che accettiamo, ma di cui la Regione si prendera' la responsabilita'". Cosi' il presidente di Federfarma Lazio, Franco Caprino, ha commentato la scelta della Regione Lazio di non prevedere la distribuzione del vaccino per l'influenza A nelle farmacie. "Il nostro passo verso il cittadino l'abbiamo fatto, non credo che il ministero sia contrario - ha proseguito Caprino a proposito della scelta della Regione - Attendiamo anche una risposta dal commissario Guzzanti per capire il motivo per cui si rinuncia a 1.450 farmacie per 12 Asl". Lunedi' la Regione Lazio aveva fatto sapere che "la vaccinazione e' in corso secondo le indicazioni ministeriali che non prevedon o una distribuzione di questo tipo".(ANSA).

Fonte: Filodiretto Federfarma, 11 novembre 2009
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/farmacia
marant
Farmacista


Numero di messaggi : 18
Età : 49
Località : manerbio (BS)
Data d'iscrizione : 08.04.08

MessaggioTitolo: Re: Le farmacie fanno la loro parte   Mer Nov 11, 2009 8:59 pm

Da iscritto mi permetto , per la prima volta, di dissentire rispetto ad un comunicato del MSFI.
Ritengo "inusuale" e poco opportuno per una qualsiasi associazione di categoria entrare nel merito dei rapporti interni fra diversi organi (territoriali e centrali) di un'altra associazione.
Il MSFI come organizzazione di Farmacisti indipendenti, legati dall'amore e dal rispetto della professione, a mio parere deve crescere "orizzontalmente" nel panorama dell'associazionismo.
Schierarsi con questo o con quello non porta un gran vantaggio al "favorito" , ma nuoce alla "ecumenicità" del MSFI.
Non schierarsi, ma dare l'impressione di farlo è altrettanto dannoso.
So per esperienza che il Presidente non è uomo di parte e che ragiona costruttivamente e con passione sui problemi e le opportunità di crescita della professione e per questo motivo critico l'iniziativa del comunicato stampa con l'idea di iscrivermi nuovamente al MSFI.
Il movimento deve crescere ed iscrivere tutti quelli che si riconoscono nei suoi ideali, a prescindere dalle "guerre" nei sindacati, ordini, etc.


Cordialmente

Antonio Marinelli
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
ettore
M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 71
Età : 58
Località : roma
Data d'iscrizione : 06.04.08

MessaggioTitolo: Re: Le farmacie fanno la loro parte   Mer Nov 11, 2009 10:25 pm

Nessuno schieramento, non ci interessa schierarci con nessuno anche perchè preferiamo rimanere LIBERI di esprimere le nostre opinioni, come sempre.

Esprimere il proprio compiacimento quando si rilevano delle positive azioni, non significa schierarsi.

Certo ci chiediamo perchè non sia stato dato risalto su Filodiretto di questa iniziativa, cosa che è stato fatto oggi, pubblicando la risposta, ovviamente negativa, data dalla Regione Lazio.

L'intento nostro rimane solo quello di evidenziare quello che di positivo viene fatto, e non solo il negativo.

Tante inziative sono state da Noi pubblicamente apprezzate, a prescindere da eventuali correnti interne.
Tutto ciò dimostra la Nostra libertà di pensiero.

Ettore Lembo
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento/
C.Lazzeri
Farmacista M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 15.04.08

MessaggioTitolo: Re: Le farmacie fanno la loro parte   Mer Nov 11, 2009 10:50 pm

Dico la mia.
Per me non lo daranno alle farmacie nemmeno se queste si proponessero, appunto, come provocazione, di distribuirlo gratis. Questo perché ad ogni disgrazia deve corrispondere un business, o magna-magna, se preferite.
L'industria deve magnà, il medico deve magnà, tutti questi addetti all'emergenza devono magnà.
Le farmacie non devono magnà e questo è il trend da molti anni a questa parte.
Detto questo, le televisioni e i giornali stanno mettendo su un pandemonio, quando è appurato che la AH1N1 è un'influenza come le altre, anzi forse più mite di quelle stagionali, seppur molto, molto contagiosa.
Non è insomma la "spagnola" e purtroppo si sta facendo molta disinformazione e allarmismo ingiustificato.
Quando poi vedo ogni ditta riempire i listini di prodotti contro la famosa AH1N1, allora capisco che è sempre conveniente cavalcare l'onda.
Il vaccino non lo farò...nemmeno gratis.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
marant
Farmacista


Numero di messaggi : 18
Età : 49
Località : manerbio (BS)
Data d'iscrizione : 08.04.08

MessaggioTitolo: Re: Le farmacie fanno la loro parte   Gio Nov 12, 2009 10:57 am

ettore ha scritto:
Nessuno schieramento, non ci interessa schierarci con nessuno anche perchè preferiamo rimanere LIBERI di esprimere le nostre opinioni, come sempre.

Esprimere il proprio compiacimento quando si rilevano delle positive azioni, non significa schierarsi.

Certo ci chiediamo perchè non sia stato dato risalto su Filodiretto di questa iniziativa, cosa che è stato fatto oggi, pubblicando la risposta, ovviamente negativa, data dalla Regione Lazio.

L'intento nostro rimane solo quello di evidenziare quello che di positivo viene fatto, e non solo il negativo.

Tante inziative sono state da Noi pubblicamente apprezzate, a prescindere da eventuali correnti interne.
Tutto ciò dimostra la Nostra libertà di pensiero.

Ettore Lembo

Caro Ettore,

il plauso o la riprovazione verso le iniziative delle varie Associazioni di categoria è non solo legittimo, ma anche doveroso per il MSFI.
Ogni atto pubblico di federfarma fofi, fenagifar, può avere ricadute sulla professione e quindi è materia di lavoro ed intervento del MSFI.
Diverso è sindacare sulle dinamiche interne o su quello che viene scritto su un bollettino interno ad un'altra associazione.
Intromettersi negli affari interni fa perdere il prestigio necessario ad essere incisivi sugli atti "pubblici" delle varie organizzazioni di settore.
Un MSFI autorevole e prestigioso è necessario alla professione: non compromettiamolo per quell'eccesso di passione ed ingenuità che caratterizzano le associazioni giovani, dove gli associati pagano volentieri la quota volontaria (senza trattenute alla fonte) e dove i dirigenti lavorano gratis (o meglio rimettendoci del proprio).
Con stima

Antonio Marinelli
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Le farmacie fanno la loro parte   

Tornare in alto Andare in basso
 
Le farmacie fanno la loro parte
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» farmacie
» comuni che delegano un soggetto gestore
» SISTRI: si parte? Facciamo ordine...
» Trasporto rifiuti da parte di imprese di pulizia
» Conferimento da parte di attività in ecocentro

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione pubblica :: Area sanitaria-
Andare verso: