Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 LETTERA APERTA A TUTTI I FARMACISTI TITOLARI DI PARAFARMACIA

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
aldo75



Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 17.01.10

MessaggioOggetto: LETTERA APERTA A TUTTI I FARMACISTI TITOLARI DI PARAFARMACIA   Mer Gen 20, 2010 3:49 pm

Cari colleghi,
finalmente ci siamo!!
a tre anni dal famigerato decreto Bersani e dopo ormai un anno di lotta e di costante lavoro dal gennaio 2009 , abbiamo raggiunto un obiettivo concreto e possiamo con soddisfazione presentarlo.
Siamo i farmacisti della base, farmacisti indipendenti ,titolari di parafarmacie che gia' nel gennaio 2009 aderirono e parteciparono alla iniziativa/ proposta del registro degli esercizi farmaceutici che richiedevano al governo la trasformazione in farmacie convenzionate e che la associazione omnisalus si e' fatta carico di portare avanti per tutto il 2009 come sigla ,cosa che si e' resa necessaria per l'interlocuzione con i rappresentanti della politica.
All'associazione omnisalus ed al suo presidente dott G.Stival vanno tutti i nostri ringraziamenti per la giusta intuizione che ha per la prima volta cambiato i termini della questione,per aver condiviso parte di un percorso e per aver messo a disposizione la sua associazione, tuttavia
gia' dall'estate 2009, la mancata risoluzione della nostra problematica nonche' una serie di divergenze con la dirigenza dell'associazione omnisalus, ci ha indotti a continuare si il nostro lavoro, ma in diverse forme e soprattutto con diverse strategie e modalita' operative.
Il lavoro cosi svolto in pochi mesi ha portato ad una serie di risultati che riteniamo molto soddisfacenti:
1)formazione di un gruppo di farmacisti ,omogeneo, compatto, democratico, capace di lavorare insieme per un unico obiettivo comune:
TUTELARE IN OGNI MODO ED ESCLUSIVAMENTE GLI INTERESSI DEI FARMACISTI TITOLARI DI PARAFARMACIE.
A maggior ragione dopo la sentenza europea dello scorso maggio ci preme sottolineare l' “esclusivamente” e chiarire che in nessun modo accetteremo ne mai tuteleremo come altri non farmacisti, imprenditori e multinazionali.
Oggi e' necessario e corretto strutturare questo patrimonio umano , le esperienze di quest'anno e perche' no anche le amicizie nate tra colleghi di tutta italia, in forma di una associazione "ESSERE FARMACISTI" che sia capace finalmente di andare oltre le divisioni che in questi anni hanno indebolito la categoria e che possa finalmente riunire tutti i farmacisti che in questi anni hanno a aperto e conducono esercizi farmaceutici.
2)FINALMENTE UN RISULTATO CONCRETO E TANGIBILE
si proprio cosi: non piu' chiacchiere , promesse oppure fiducia chiesta a scatola chiusa...
ma invece il frutto di questi mesi di duro lavoro:
LA PRESENTAZIONE UFFICIALE DI UN DDL
che propone "senza se e senza ma" la trasformazione immediata in farmacie convenzionate di tutti gli esercizi di vicinato di proprieta' di farmacisti
e che soprattutto verra' proposto da area governativa e non sara' la solita proposta di bandiera fatta dal radicale di turno destinata a morire sepolta in commissione.
A brevissimo saremo in grado di fornirvi una data nella quale si terra' una assemblea pubblica nella quale alla presenza nostra e dei nostri referenti governativi saranno spiegati tutti i dettagli e i particolari di queste due importanti novita'.
Quello che chiediamo a TUTTI I FARMACISTI TITOLARI DI PARAFARMACIA e' di partecipare, informarsi, venire a conoscere noi , le nostre idee e soprattutto la nostra proposta che sara' limpida trasparente e comprensibile per tutti.
Invitiamo indistintamente tutti: quelli che non hanno ritenuto di impegnarsi su nessun fronte, quelli che invece hanno scelto altre strade, quelli che dopo una parte di percorso avevano mollato......
La nostra ambizione e' quella di unire tutti i farmacisti non piu' sulla base di promesse ma oggi finalmente sulla base del sostegno che noi sicuramente, ma spero anche insieme a voi daremo a questa nuova proposta che rappresenta per la prima volta in maniera ufficiale e concreta “il modo migliore per risolvere dignitosamente la nostra situazione”.
Seguiteci!! A brevissimo sara' comunicata la data della assemblea pubblica.


ESSERE FARMACISTI

IL DIRETTIVO

http://sites.google.com/site/farmacistibase/
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
C.Lazzeri
Farmacista M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 15.04.08

MessaggioOggetto: Re: LETTERA APERTA A TUTTI I FARMACISTI TITOLARI DI PARAFARMACIA   Mar Gen 26, 2010 1:55 pm

Si chiama condono, non ci girate intorno.
Tutti ne parlano male, ma poi, quando conviene...
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
aldo75



Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 17.01.10

MessaggioOggetto: Re: LETTERA APERTA A TUTTI I FARMACISTI TITOLARI DI PARAFARMACIA   Mer Gen 27, 2010 4:52 pm

Sara' pur vero, le concedo, che con la sua definizione, nei fatti , non si discosta molto dalla realta',tuttavia da persona attenta come lei al significato e al valore delle parole,
mi sarei aspettato un uso piu' appropriato:

il Condono, la Sanatoria sono vocaboli che di per se stessi implicano la sussistenza di qualcosa di illegale da riportare nella legalita' ebbene tale definizione non e' pertinente rispetto alla realta' delle parafarmacie che sono nate ,nascono e nasceranno salvo nuovi interventi legislativi, in base ad una legge dello stato italiano tutt'ora vigente.

Se poi, attaccati su piu' fronti con il deliberato intento di cancellare questa realta'
(restrizioni nella distribuzione, 863, emendamento saltamartini, art 5 denominazioni e simboli ecc ecc.) si dice
"se non vi sta bene trasformate i nostri esercizi e troviamo il modo di riassorbirli nell'ambito delle nuove sedi che tutti riconoscono essere utili........"
allora dall'alto delle mille ingiustizie del mondo farmaceutico si grida al condono e torna la questione morale a corrente alternata.

Mi pare che la quesione sia un po' piu' complicata.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
C.Lazzeri
Farmacista M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 15.04.08

MessaggioOggetto: Re: LETTERA APERTA A TUTTI I FARMACISTI TITOLARI DI PARAFARMACIA   Gio Gen 28, 2010 3:05 pm

Bene, Aldo, allora come vogliamo chiamarla?
Usa tu il vocabolo che credi, ma il significato finale è quello.
Sono d'accordo che il tutto nasce legalmente, anziché illegalmente come per il condono.

Ma come vogliamo chiamare l'istituzione di esercizi commerciali che si sa in perdita con l'obiettivo di trasformarli, grazie al legislatore compiacente, in esercizi di pubblica utilità?
La chiamiamo...Furbata? Opportunismo? Paraculismo?
Guarda che la maggior parte delle parafarmacie è di proprietà di titolari di farmacia, dunque voi ex collaboratori ed ora titolari di parafarmacia partite già in svantaggio. Poi la GDO...Pensa ogni supermercato che oggi ha la fascia C e domani chiede la fascia A, come fareste anche voi, promettendo sconti alle ASL...e istituendo ambulatori medici all'interno...loro possono, noi no, voi nemmeno. Il gioco al ribasso è già iniziato e ancora non ne sappiamo nulla.
Pensa alle conseguenze a lungo termine: all'inizio può andar bene, poi la concorrenza farebbe sì che uno chiude, l'altro apre, quello richiude, quell'altro riapre...a tutto danno dei famosi pazienti, a cui non importa un'emerita cippa di miriadi di esercizi pseudofarmaceutici che possono trarli in inganno, indirizzandoli altrove senza poter reperire il farmaco necessario.
Se c'è una cosa di cui il paziente ha bisogno è la certezza di trovare la farmacia, dove può reperire tutti i farmaci. Già la distribuzione diretta ha messo in crisi questo meccanismo, creando disagi assurdi.
Il superamento della pianta organica sarebbe l'altra conseguenza inevitabile che porterebbe alla fine della capillarità del servizio.
Di questo tenetene conto. Creare un sistema insostenibile per agevolare solo alcuni professionisti, francamente mi sembra poco conveniente per tutti.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
aldo75



Numero di messaggi : 8
Data d'iscrizione : 17.01.10

MessaggioOggetto: Re: LETTERA APERTA A TUTTI I FARMACISTI TITOLARI DI PARAFARMACIA   Ven Gen 29, 2010 10:33 am

Lasciamo perdere le definizioni.....
Andiamo alla sostanza
Una delle obiezioni piu' frequenti che ci vengono fatte sono quelle sul numero e sul tipo di para da trasformare.
Sembra il classico "fallo tattico" di confusione, in quanto penso che la maggior parte di quelli che usano quest' argomento lo facciano in modo strumentale.
Allora nessuno stravolgimento di pianta organica, nessuna concorrenza commerciale, nessun rischio "grecia",
Qua si parla di assegnare con criteri per una volta si diversi, circa 1000 delle 2 3000 farmacie necessarie a completare e migliorare il servizio farmaceutico italiano.
E ovviamente da questa operazione sarebbero automaticamente escluse (date le norme gia vigenti in Italia e le indicazioni europee) sia le para di gdo e multinazionali, sia quelle di prorpieta' di farmacisti gia' titolari di farmacia.

A lungo termine non vedo che miglioramenti, con piu' farmacie e il capitale definitivamente fuori dalla distribuzione farmaceutica.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
C.Lazzeri
Farmacista M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 15.04.08

MessaggioOggetto: Re: LETTERA APERTA A TUTTI I FARMACISTI TITOLARI DI PARAFARMACIA   Ven Gen 29, 2010 7:47 pm

Sono d'accordissimo nell'istituire nuove sedi dove vi è necessità o dove vi sono palesi discrepanze con il quorum assegnato ad ogni farmacia, facendo partecipare solo i non titolari.
Tutto ciò che va a favore del paziente, per migliorare il servizio, è ben accetto.
Tutto ciò che non favorisce il paziente, ma interessi di pochi, non mi trova d'accordo.
La pianta organica è un elemento di assoluta garanzia per il paziente, ma sicuramente va rivista, appunto, in certi casi.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: LETTERA APERTA A TUTTI I FARMACISTI TITOLARI DI PARAFARMACIA   

Tornare in alto Andare in basso
 
LETTERA APERTA A TUTTI I FARMACISTI TITOLARI DI PARAFARMACIA
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Lettera aperta al ministro Clini: proposta per superare l'impasse Sistri
» Lettera di una mamma
» Iscrizione 4 E - E' possibile inserire tutti i codici CER non pericolosi?
» Un saluto a tutti e un grazie!
» Sanzioni rifiuti a tutti i soci di una S.N.C.?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione pubblica :: Area sanitaria-
Andare verso: