Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 L'Italia eccede in antibiotici. Al sud il 60% dell'uso scorretto

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin



Maschile Numero di messaggi : 570
Località : M.S.F.I.
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioTitolo: L'Italia eccede in antibiotici. Al sud il 60% dell'uso scorretto   Gio Nov 18, 2010 11:02 am

E' al Sud Italia che si registrano i numeri più preoccupanti sull'abuso di farmaci antibiotici: "Campania, Puglia e Sicilia insieme determinano quasi il 60% di tutto l'eccesso di consumi nel nostro Paese", che secondo uno studio Aifa crea una spesa evitabile di oltre 400 milioni di euro. Il quadro della situazione è stato fornito ieri a Roma da Guido Rasi, direttore generale dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa), che ha presentato nella sede del ministero della Salute la terza edizione della campagna di sensibilizzazione contro l'abuso di questi prodotti, dal titolo 'Antibiotici, difendi la tua difesa. Usali con cautela'. Rasi ha ricordato che "in Italia il consumo di antibiotici e il tasso di antibiotico-resistenza è fra i più alti in Europa: i numeri del nostro Paese stanno superando quelli della Francia e in alcune regioni (come Calabria, Sicilia, Puglia, Campania e Basilicata) sono superiori rispetto a quelli di Cipro e Grecia", che a livello nazionale sono oggi gli unici Stati con cifre più alte. Oggi nel nostro Paese il 44% dei cittadini riceve almeno una prescrizione di antibiotico l'anno, come anche il 53% dei bambini e il 50% degli anziani. Il 15% degli 'over 65' riceve addirittura più di sei prescrizioni di farmaci antibiotici l'anno. Il consumo di questi medicinali a livello regionale nel 2009 - ha evidenziato Rasi - è stato caratterizzato da un chiaro gradiente geografico: consumi più bassi al Nord e più elevati al Sud". La 'maglia nera' va infatti alla Campania, con 37,63 dosi medie giornaliere ogni mille abitanti, mentre il valore minimo si riscontra nella Provincia autonoma di Bolzano, con13,05 dosi. "Se tutte le Regioni - ha aggiunto Rasi - si allineassero al consumo medio delle sei più virtuose si potrebbe ottenere un risparmio di 316 milioni di euro. Se il costo per dose media giornaliera di antibiotico divenisse in tutte le Regioni pari a quello della Lombardia (1,66 euro) si otterrebbe un risparmio di 156 milioni di euro". "Il risparmio complessivo che potrebbe derivare dall'effetto congiunto di una maggiore appropriatezza dei consumi e della riduzione dei costi - sintetizza il direttore generale dell'Aifa - è dunque di 413 milioni di euro, pari al 3,7% della spesa farmaceutica convenzionata 2009". In totale, la spesa per antibiotici si è attestata nel 2009 a 1 miliardo e 38 milioni di euro. "L'80-90% dell'utilizzo degli antibiotici - aggiunge - avviene nell'ambito della medicina generale. Tra le prime cause di prescrizione di questi medicinali ci sono le infezioni delle prime vie aeree, ma esiste un problema di appropriatezza d'uso legato all'impiego di antibiotici in malattia virali: questi farmaci non servono nel caso di influenza o di raffreddore", ricorda. Quanto agli effetti collaterali, "tra il 2002 e il 2009 sono state ricevute 8.833 segnalazioni di sospette reazioni avverse da medicinali antibiotici".

Fonte: Ilfarmacistaonline, 18 novembre 2010
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento
Admin



Maschile Numero di messaggi : 570
Località : M.S.F.I.
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioTitolo: Re: L'Italia eccede in antibiotici. Al sud il 60% dell'uso scorretto   Gio Nov 18, 2010 11:02 am

Per consumo inappropriato 413 milioni di euro sprecati

Nel 2009 la spesa per antibiotici si è attestata a 1038 milioni di euro e 413,1 milioni di euro è l'eccesso di spesa evitabile legato a consumi e costi non appropriati degli antibiotici. Il dato emerge dallo studio dell'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) presentato ieri al ministero della Salute L'indagine dell'Aifa ha evidenziato anche un consumo differenziato di antibiotici sul territoroi nazionale: l'uso inappropriato è maggiore nelle regioni meridionali, e Campania, Puglia e Sicilia insieme determinano quasi il 60% di tutto l'eccesso di consumi in Italia. Se tutte le regioni, rileva lo studio, si allineassero invece al consumo medio delle 6 regioni più virtuose (17,5 dosi medie giornaliere ogni mille abitanti) si potrebbe ottenere un risparmio quantificato in 316,6 milioni di euro.

Fonte: Doctornews, 18 novembre 2010
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento
Admin



Maschile Numero di messaggi : 570
Località : M.S.F.I.
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioTitolo: Re: L'Italia eccede in antibiotici. Al sud il 60% dell'uso scorretto   Lun Nov 22, 2010 2:36 am

Antibiotici "fai-da-te": spreco da 400 milioni

La passione degli italiani per i trattamenti antibiotici "fai-da-te" determina 413 milioni di spesa in eccesso e mette a rischio ogni giorno di più la disponibilità di molecole capaci di contrastare anche le più comuni infezioni. A lanciare nuovamente l'allarme sul dato che ci vede ai primissimi posti in Europa, preceduti solo da Grecia e Cipro, per consumo inappropriato dei prodotti e tasso di antibioticoresistenza è uno studio dell'Agenzia italiana dei farmaci (Aifa) presentato ieri dal ministro della Salute, Ferruccio Fazio, in occasione del lancio della terza campagna di comunicazione in materia, promossa con l'Aifa e l'Istituto superiore di sanità (Iss). “Bisogna convincere i cittadini a non curarsi da soli - ha detto Fazio - e una soluzione potrebbe essere quella di studiare confezioni che forniscano l'esatto numero di compresse necessarie per ogni ciclo di cura”.

Fonte: Farmacista33, 22 novembre 2010
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: L'Italia eccede in antibiotici. Al sud il 60% dell'uso scorretto   

Tornare in alto Andare in basso
 
L'Italia eccede in antibiotici. Al sud il 60% dell'uso scorretto
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Giro d'Italia 2013
» Decreto salva Italia articoli inerenti la gestione dei rifiuti ?
» UNITà D'ITALIA : DIDATTICA
» 11-12 Febbraio 2013 (La neve su centro-nord Italia)
» trasporto rifiuti transfrontalieri Germania - Italia: quale iscrizione all'Albo?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione pubblica :: Area sanitaria-
Andare verso: