Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 La "barzelletta italiana"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin



Maschile Numero di messaggi : 570
Località : M.S.F.I.
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioOggetto: La "barzelletta italiana"   Mer Feb 29, 2012 3:53 pm

Mi riservo di esprimere nei prossimi giorni il commento e l’analisi di ogni singolo comma inerente l’articolo 11 dell’emendamento riguardante la farmacia Italiana.
Tanto a nulla serve se non a dimostrare ancora una volta quanto sia tutta una bufala per favorire i veri potentati economici e che trova appoggio presso:
Incompetenza totale del Ministro della Salute, non sa nemmeno di cosa stia parlando.
Incompetenza totale di un sindacato incapace di ogni qualsiasi azione e con l’unica presunzione di essere farmacista, parole di certi Sottosegretari di Governo che per tanto tempo hanno sparato numeri caduti dal cielo.
L’apoteosi di tutto questo trova conferma al comma 5, partecipazione al concorso, che nella sua prima parte recita: "Ciascun candidato può partecipare al concorso per l’assegnazione di farmacia in non più di due regioni o provincia autonoma, e non deve aver compiuto i 65 anni di età alla data di scadenza del termine per la partecipazione al concorso prevista dal bando". Peccato che il comma 17 recita: "La direzione della farmacia privata, ai sensi dell’articolo 7 della legge 8 novembre 1991, n. 32 e dell’articolo 11 della legge n. 475 del 1968, può essere mantenuta fino al raggiungimento del requisito di età pensionabile da parte del farmacista iscritto all’albo professionale".
Cioè 65 Anni!!!!!!
Nemmeno il grande Totò sarebbe stato capace di partorire una così esilarante contraddizione.
Non oso immaginare quante satire e sberleffi potranno girare nel mondo su questi commi.
Il decreto “Salva Italia” si trasforma in “barzelletta Italiana”.
Tralascio ogni analisi circa gli effetti devastanti di questa grande incongruenza, specie per le farmacie piccole e rurali.
Mi chiedo invece se sia stata scritta una legge o il copione di una commedia brillante.

Il Presidente,
Ettore Lembo
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento
bopher



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 29.02.12

MessaggioOggetto: Re: La "barzelletta italiana"   Gio Mar 01, 2012 7:22 pm

Ma intorno a quale cifra si aggirerebbe poi il compenso del direttore tecnico?

E' curiosa la questione, soprattutto se riferita alle piccolissime farmacie rurali.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
bopher



Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 29.02.12

MessaggioOggetto: Re: La "barzelletta italiana"   Ven Mar 02, 2012 1:01 pm

dambrosiolettieri.com ha scritto:

Liberalizzazioni, sen. d´Ambrosio Lettieri (Pdl): a rischio chiusura oltre 5mila farmacie

"Per effetto delle nuove disposizioni in materia di liberalizzazioni, potrebbero essere a rischio chiusura nei prossimi giorni oltre 5mila farmacie per incompatibilità anagrafica dei loro direttori. Sarebbe un disastro sul piano occupazionale, ma si determinerebbe anche una situazione di grave pregiudizio sui livelli di assistenza e di servizi destinati ai cittadini. E´assolutamente necessario che il Governo vi ponga subito rimedio. Per questo ho proposto un odg che invita l´esecutivo Monti a correggere il testo del comma 17 art. 11 del Decreto liberalizzazioni, prima che venga votata la fiducia, differendo di centoventi giorni la vigenza della disposizione in esso contenuta".
A lanciare l´allarme è il sen. del Pdl Luigi d´Ambrosio Lettieri, segretario della Commissione Sanità di Palazzo Madama che oggi pomeriggio è intervenuto in Senato, evidenziando, in sede di discussione del Decreto sulle liberalizzazioni, anche alcune incongruenze come quelle tra i commi 5 e 17 dello stesso articolo. "Nel primo si consente di partecipare ai concorsi sino a 65 anni. Nell´altro si dispone che dai 65 anni non si può essere direttori di farmacia. Insomma: un farmacista di 65 anni vince la farmacia e poi non gli si consente di dirigerla. C´è qualcosa che non va".
D´Ambrosio Lettieri spiega che "l´articolo 11, comma 17, del Decreto legge 1/2012 prevede che la direzione della farmacia privata, ai sensi dell´art.n7 della legge 8 novembre 1991 , n. 362 e dell´art. 11 della legge n.475 del 1968, può essere mantenuta fino al raggiungimento del requisito di età pensionabile da parte del farmacista iscritto all´albo professionale. Considerato che sarebbero oltre 5mila le farmacie attualmente in servizio la cui direzione è affidata a professionisti che hanno già compiuto il 65esimo anno di età e che si troverebbero in condizione di incompatibilità con la nuova disposizione introdotta dal provvedimento in esame, è evidente come potrebbero determinarsi concrete difficoltà nel reperimento di una così cospicua quantità di professionisti"
"L´affidamento della direzione della farmacia, infatti, comporta l´assunzione di rilevanti responsabilità che impongono l´esistenza di un rapporto fiduciario", conclude d´Ambrosio Lettieri, "Confidiamo nell´equilibrio sin qui dimostrato dal Governo e dalla disponibilità dimostrata ad un confronto basato sul merito delle questioni. Quanto ottenuto è il frutto di una mediazione della politica con un Governo tecnico. Mediazione che ha consentito di lasciare impregiudicato l´assetto del sistema farmaceutico italiano, che continuerà a rappresentare sul territorio, garantendo competenza, serietà e servizi all´avanguardia, un presidio sanitario punto di riferimento certo per tutti i cittadini".
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: La "barzelletta italiana"   

Tornare in alto Andare in basso
 
La "barzelletta italiana"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Vendo Storia della lingua italiana (MIGLIORINI)
» LETTERATURA ITALIANA
» Letteratura Italiana 2
» CERCO LETT.ITALIANA II DISTASO
» cerco grammatica italiana serianni

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione libera :: Commenti alle pubblicazioni del M.S.F.I.-
Andare verso: