Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 I FURBETTI DI MESTIERE

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
CATONE IL CENSORE



Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 19.04.12

MessaggioOggetto: I FURBETTI DI MESTIERE   Gio Ott 11, 2012 11:11 am

Cittadinanzattiva: “Governo ammetta di voler chiudere il Ssn”

omissis
Alcuni dati sono più espliciti delle parole. La spesa privata dei cittadini per l’acquisto di farmaci di fascia A è in crescita nel 2011 del +21% rispetto al 2010 ed è pari a 1.026 milioni di euro. In aumento del +3,7%, rispetto al 2010, anche la spesa privata a carico dei cittadini per l’acquisto dei farmaci di classe C con ricetta (3.207 milioni di euro).10 OTTOBRE 2012

I promotori della liberalizzazione continuano a prendere per i fondelli il cittadino, prima hanno fatto il “casino” poi hanno continuato con la scontistica “dovuta” dagli esercizi farmaceutici, oggi lamentano l’esborso per la fascia “C”, pur sapendo di mentire, non toccano invece i prezzi ex factory né riconoscono di aver favorito gli industriali del farmaco veri beneficiari della liberalizzazione, tantomeno chiedono il ritorno al prezzo amministrato (ex CIPE) di sop e otc con aumento consentito biennalmente in ragione di frazioni dell'iindice inflattivo.
Che il governo si faccia carico invece degli emolumenti che annualmente percepiscono a carico degli italiani, visti certi provvedimenti in itinere, per favorire “anche” il consenso elettorale per la nomina a parlamentari.
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
R.Siniscalchi
Farmacista M.S.F.I.
avatar

Maschile Numero di messaggi : 127
Località : Cagnano Varano (FG)
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioOggetto: Re: I FURBETTI DI MESTIERE   Gio Ott 11, 2012 9:26 pm

Da un governo colluso con il sistema bancario e assicurativo cosa ci si può attendere?

Intanto, dopo aver tagliato utili alle imprese e stipendi ai cittadini, la Corte Costituzionale ha sentenziato che "I tagli alle retribuzioni dei magistrati e dei dirigenti pubblici sono contrari alla Costituzione perché violano il principio di eguaglianza."

In particolare, a giudizio della Consulta le disposizioni governative si pongono "in evidente contrasto" con gli articoli 3 ("Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge...") e 53 ("Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva....") della Carta fondamentale".

Sfugge ai giudici della consulta la famosa citazione di Don Lorenzo Milani Comparetti (1923 – 1967), sacerdote italiano, - Non c'è nulla che sia più ingiusto quanto far parti uguali fra disuguali. - in cui si palesa l'essenza dell'egoismo umano e l'effimera benevolenza dell'equità.

E' stupefacente come ci si appelli ai diritti costituzionali per difendere i propri privilegi e non i diritti dei cittadini, egualmente previsti nella Carta Costituzionale per la tutela della salute e all'eguaglianza delle cure e nella libertà di scelta per esse.

Tutti, dico tutti, hanno subito tagli al proprio stipendio, ma questi sono invece magistrati e dirigenti pubblici.
In pratica coloro che giudicano e suggeriscono o promuovono le leggi.

Troppo comodo chiedere loro un parere in merito. Ti pare che pieghino il capo e accettino supinamente quel che per gli altri è stata un'imposizione?

Se proprio vogliamo dire le cose che non si hanno il coraggio di dire, nel campo farmaceutico, visto che il mercato chiede, anzi pretende concorrenza, perché la farmacia, azienda privata, deve esser costretta a sanare situazioni deprecabili di spreco delle ASL (aziende anch'esse, ma pubbliche o partecipate) con prelievi forzosi?
Mi riferisco alla trattenuta attuata per sanare la farmaceutica territoriale (poi denominata "decreto Abruzzo") e al meccanismo di pay-back!

Lì non c'è criterio di eguaglianza di fronte alla legge e pari responsabilità civili?

E cosa accadrà se verrà disdetta (spero) la convenzione farmaceutica?
Dove andranno le ASL a prelevare gli importi essenziali al loro sostentamento?
E si, perché non ci si potrà certo aspettare che in un libero mercato un attore salvi dal fallimento un suo concorrente.
Sicuramente ciò che pagano oggi le farmacie ricadrà in tasse su tutti i cittadini.
E non sarà una "stangata" di poco conto!

Nel governo hanno considerato quest'evenienza?

Mah!


Ultima modifica di R.Siniscalchi il Dom Ott 14, 2012 1:49 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
CATONE IL CENSORE



Numero di messaggi : 54
Data d'iscrizione : 19.04.12

MessaggioOggetto: Re: I FURBETTI DI MESTIERE   Gio Ott 11, 2012 10:46 pm

E cosa accadrà se verrà disdetta (spero) la convenzione farmaceutica?
Dove andranno le ASL a prelevare gli importi essenziali al loro sostentamento?



(5 luglio 2012) Rapporto OsMed 2011

Nel 2011 il mercato farmaceutico totale è stato pari a 26,3 miliardi di euro, di cui i tre quarti rimborsati dal Servizio sanitario nazionale (Ssn). La spesa media per ogni cittadino è stata di 434 euro


Dr Siniscalchi, provi ad immaginare, con questi presupposti, quale progetto possa avere, per esempio, l'UNIPOL con il sostegno del PD, se non proporre un'assicurazione in cambio di 350 euro per cittadino ? Obbligandola allo sconfezionamento (già in itinere) e ad una Farmacia con boccacci colorati semmai con premio per ogni cliente se indovina la quantità di pillole di amoxicillina e acido clavulanico che Ella, autorizzato, dovrà contare ? Dovrà munirsi di guanti e, stia certo, Le impediranno la formulazione galenica con lacci e lacciuoli, come adesso e peggio .
Cordiali saluti
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioOggetto: Re: I FURBETTI DI MESTIERE   

Tornare in alto Andare in basso
 
I FURBETTI DI MESTIERE
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» INSEGNANTE DI SOSTEGNO E GRAVIDANZA : LAVORO A RISCHIO
» Novità per gli spurghisti: il nuovo art. 230, c.5
» "i ferri del mestiere"
» altri significati dell'antica sibilla italiana
» Riflessioni di un genitore sull'autismo

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione pubblica :: L'"Arena"-
Andare verso: