Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistrarsiRegistrarsi  Accedi  

Condividere | 
 

 Rimborsi elettorali - la presa in giro dell'abrogazione

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
R.Siniscalchi
Farmacista M.S.F.I.


Maschile Numero di messaggi : 127
Località : Cagnano Varano (FG)
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioOggetto: Rimborsi elettorali - la presa in giro dell'abrogazione   Mar Dic 17, 2013 10:36 pm

Modesti cittadini, assieme a facinorosi e violenti (pochi), di ogni estrazione sociale e culturale, variegati anche per età e professione, hanno manifestato il loro risentimento verso l'attuale classe dirigente. Pronti, alle future elezioni, a togliere l'appoggio a questa politica partitica e magari aumentando le file dell'astensionismo e/o del populismo.

La pressione mediatica e, soprattutto, i tumulti di piazza dei scorsi giorni hanno affrettato nel Governo annunci e decisioni improcrastinabili.

E alla fine la montagna ha partorito il topolino, o la sorpresina (di Natale), per usare un fraseggio caro al neo eletto capo del PD, Renzi.

Mi riferisco al decreto che toglierebbe, stando alle parole del Pifferaio e attuale Presidente del Consiglio Letta, il finanziamento pubblico ai partiti.

Ma analizziamolo questo decreto.

In esso ci sono contenuti che, a essere benevoli, offendono l'intelligenza di chi legge.
Tanto per cominciare non viene menzionata la possibilità, dovuta, della restituzione, anche progressiva, dei soldi che i partiti hanno intascato impropriamente in questi due decenni post-referendum, nonostante l'esecrazione della Corte dei Conti.

Poi c'è da considerare il lasso di tempo, i prossimi quattro anni, nel quale i partiti continueranno a godere dei rimborsi elettorali, poiché le attuali norme sul finanziamento resteranno valide fino al 2017 .
Norme, ripeto, che un Organo Istituzionale ha dichiarato illegittime!

Beffa delle beffe, infine, la “sorpresina” natalizia: in aggiunta a quanto hanno ricevuto i partiti come rimborso elettorale e nell'attesa che l'odiosa legge sparisca, ecco la trovata del due per mille, subito vitale e con effetto immediato.

E non finisce qui.
La disonestà comunicativa sfocia nella palese immoralità quando questi politici consentono un diverso regime fiscale alle donazioni in favore dei partiti rispetto, ad esempio, a quelle in favore di Onlus di utilità sociale.
Per i primi è prevista una detrazione del 37%, mentre per le associazioni benefiche solo del 19%!

E se questa non è l'ennesima presa in giro, ditemi cos'è!
Tornare in alto Andare in basso
Vedere il profilo dell'utente
 
Rimborsi elettorali - la presa in giro dell'abrogazione
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» gestione impianto conto terzi a seguito dell'abrogazione cat. 6
» Sentenza della Corte Costituzionale n.127 dell'8 aprile 2010 (centri di raccolta)
» cerco appunti di ARCHEOLOGIA E STORIA DELL'ARTE GRECO E ROMANA e di ARCHEOLOGIA CRISTIANA
» 12 crediti a scelta dell studente...ma come funzionano????
» Presentazione dell'assessore Ganapini

Permesso di questo forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione pubblica :: L'"Arena"-
Andare verso: