Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 DISTRIBUZIONE DIRETTA: DIFFICILE L’ACCESSO AI FARMACI DEL FILE “F”

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin



Maschile Numero di messaggi : 570
Località : M.S.F.I.
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioTitolo: DISTRIBUZIONE DIRETTA: DIFFICILE L’ACCESSO AI FARMACI DEL FILE “F”   Lun Gen 19, 2009 2:22 pm

Le incongruenze del sistema di distribuzione diretta dei farmaci da parte delle strutture pubbliche e i disagi imposti ai cittadini da questo sistema di erogazione dei farmaci emergono con chiarezza da un’interrogazione rivolta al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali, dal deputato del PD Giuseppe Berretta.
Il deputato dell’opposizione ricorda come rientrino nella tipologia di farmaci a distribuzione diretta ospedaliera, cioè nel cosiddetto file “f”, farmaci ad alto contenuto tecnologico ed alto costo, prescritti per il trattamento di malattie croniche che non presuppongano ospedalizzazione. Rientrano in questa categoria, in particolare, tutti i farmaci “salvavita” per la cura, ad esempio, di epatite, Aids, tumori, malattie cardiache, epilessia, diabete. Questi farmaci vengono dispensati da centri autorizzati.
Spesso – prosegue Berretta - i farmaci del file “f” vengono dispensati ai pazienti al di fuori della regione di appartenenza o al di fuori della competente azienda ospedaliera. La mobilità interregionale e intraregionale provoca numerosi disagi ai pazienti a causa delle farraginose operazioni di rimborso da parte delle aziende ospedaliere competenti, anche a causa dei diversi indirizzi stabiliti dalle aziende e dalle regioni su tutto il territorio nazionale.
Le inefficienze e i ritardi nei rimborsi, oltre che colpire direttamente i centri incaricati di svolgere a questo servizio, si scaricano, inevitabilmente, sui pazienti. In particolare – denuncia il deputato del PD - molte strutture non trattano i “casi resistenti” con farmaci di nuova generazione a causa degli elevati costi che sarebbero costretti ad affrontare.
L’esaurimento dei budget, che si verificano spesso in concomitanza con la chiusura dei bilanci, costringe pazienti affetti da malattie croniche e gravi a notevoli disagi.
Tenendo conto di questa grave situazione, l’onorevole Beretta chiede al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali quali misure intenda intraprendere per semplificare le procedure di rimborso dei farmaci inseriti nel file “f” da parte delle aziende ospedaliere competenti e l’accesso alle prestazioni di distribuzione diretta ospedaliera dei farmaci da parte di tutti i cittadini.

Fonte: Farma7, 16 gennaio 2009
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento
 
DISTRIBUZIONE DIRETTA: DIFFICILE L’ACCESSO AI FARMACI DEL FILE “F”
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Accesso al webservice
» " lo stato del fascicolo web......., associato all'utente non permette l'accesso all'applicazione
» numero pezzi e spesa farmaci
» Deposito temporaneo farmaci scaduti
» ACCESSO A TUTTE LE SEZIONI DEL FORUM

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione pubblica :: Area sanitaria-
Andare verso: