Forum di discussione del M.S.F.I. - www.msfi.it
 
IndiceIndice  PortalePortale  FAQFAQ  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Federfarma: serve un accordo nazionale per distribuire tutti i farmaci in farmacia

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Admin



Maschile Numero di messaggi : 570
Località : M.S.F.I.
Data d'iscrizione : 03.04.08

MessaggioTitolo: Federfarma: serve un accordo nazionale per distribuire tutti i farmaci in farmacia   Gio Feb 19, 2009 10:18 pm

I risultati di una ricerca, svolta dal Cergas Bocconi sul posizionamento della Regione Lombardia sulla spesa sanitaria e farmaceutica, nonche' sulle politiche del farmaco, sono stati presentati nel corso di un convegno promosso da Assolombarda a Milano. Nel corso della discussione il presidente di Federfarma Annarosa Racca ha sottolineato come la spesa farmaceutica convenzionata sia in costante diminuzione e trasparente perche' continuamente monitorata. La distribuzione diretta dei farmaci (vale a dire quella attuata nelle strutture pubbliche e negli ospedali) comporta, invece, scarsa trasparenza nei bilanci - perche' non sono disponibili dati omogenei su quali farmaci siano acquistati dalla struttura pubblica, a quale prezzo e quanti siano realmente consumati - e comporta anche il mancato rispetto dei Livelli Essenziali di Assistenza, perche' i cittadini hanno accesso a farmaci diversi e in modo diverso, secondo dove vivono.
Anche la cosiddetta "distribuzione per conto" (cioe' la distribuzione attraverso le farmacie di determinati farmaci acquistati dalla asl) oggi comporta diversità nell'assistenza fornita in quanto è attuata in modo diverso sul territorio.
La scarsa trasparenza dei bilanci pubblici e la disomogeneità dell'assistenza fornita ai cittadini secondo il luogo di residenza, non sussisterebbero se si raggiungesse un accordo a livello nazionale per consentire la distribuzione attraverso la farmacia di tutti i farmaci inclusi nel PHT, il prontuario che comprende farmaci che, per la loro delicatezza o il loro costo, possono essere distribuiti direttamente dalle strutture pubbliche oppure anche dalle farmacie ma sulla base di specifici accordi. L'accordo raggiunto in Lombardia sul PHT, ha osservato Racca, è positivo, come altri accordi analoghi in vigore in altre Regioni. Sulla base di queste esperienze vogliamo arrivare ad un accordo nazionale sulla "distribuzione per conto", ha concluso Racca, accordo che, assicurando un contenimento di spesa al SSN, garantirebbe a tutti i cittadini il grande vantaggio di poter ritirare tutti i farmaci comodamente nella farmacia piu' vicina.
Alla discussione - seguita all'intervento di Luciano Bresciani, assessore alla Sanità della Regione Lombardia - sono intervenuti, tra gli altri, anche Amedeo Bianco (presidente FNOMCeO) e Daniel Lapeyre (vicepresidente Farmindustria). Ha concluso Antonio Tomassini, presidente Commissione Sanità del Senato.

Fonte: Federfarma, 19 febbraio 2009
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://darimar.altervista.org/movimento
 
Federfarma: serve un accordo nazionale per distribuire tutti i farmaci in farmacia
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» ho iniziato a camminare ...mi serve qualche aiutino da voi
» IMPORTANTE: tutti i link alla rete radar nazionale!!!
» Iscrizione 4 E - E' possibile inserire tutti i codici CER non pericolosi?
» Un saluto a tutti e un grazie!
» Circolare n. 578 del 08/05/2013 Iscrizione all'Albo dei consorzi che non svolgono direttamente attività imprenditoriale di cui alla circolare del Comitato nazionale n. 5727 dell'8 novembre 2001.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Movimento Spontaneo Farmacisti Italiani - Forum :: Sezione pubblica :: Area sanitaria-
Andare verso: